Nome Botanico Pieris japonica, Andromeda japonica
Nome Comune Giapponese pieris, Giapponese andromeda, fetterbush, giglio-of-the-valle roveto
Tipo di Impianto Perenne
Dimensione Matura Nove a 12 piedi di altezza, da quattro a otto metri di larghezza
Esposizione al Sole Pieno sole ad ombra di parte
Tipo di Suolo di Sabbia, limo argilloso
pH del Suolo 6 e sopra
Tempo di Fioritura Fine dell’inverno all’inizio della primavera
Colore del Fiore Bianco, rosa
Rusticità Zone 5-8b
Native Zona Cina Orientale, Taiwan, Giappone

Come Crescere Giapponese Pieris

La montagna boschetti dove Giapponese pieris nasce fornire l’arbusto con la protezione naturale dai venti forti. L’arbusto fa meglio in luoghi che imitano questo habitat riparato.

Una volta stabilito l’arbusto, non avrai molta potatura da fare perché il modo in cui cresce naturalmente è attraente. L’unica cosa che puoi fare per un look più ordinato è quello di rimuovere i fiori spesi subito dopo la fioritura.

The Spruce / Evgeniya Vlasova

The Spruce / Evgeniya Vlasova

The Spruce / Evgeniya Vlasova

Light

Japanese pieris prefers full sun to partial shade. Nelle zone climatiche più calde, dovrebbe essere piantato in un luogo dove è protetto dal caldo sole pomeridiano.

Terreno

Il terreno deve essere ricco di materia organica e umido ma ben drenato; il pieris giapponese non fa bene nei terreni umidi.

Il pieris giapponese è una pianta che ama l’acido che non tollera il suolo alcalino. Prima di piantare, controllare il pH del terreno e aggiungere un fertilizzante specializzato per azalee, camelie e rododendri, che contiene zolfo per aumentare il livello di pH.

Acqua

In assenza di pioggia, il pieris giapponese ha bisogno di annaffiature profonde regolari circa una volta alla settimana. Mantenere il terreno umido a circa tre pollici di profondità.

Uno strato di pacciame di aghi di pino, di circa due o tre pollici di spessore, aiuta a trattenere l’umidità del suolo.

Temperatura e Umidità

È possibile piantare pieris giapponesi nella zona 5 ma si potrebbero perdere i boccioli durante il gelo invernale.

L’andromeda giapponese è suscettibile a diverse malattie fungine, che si diffondono soprattutto in condizioni climatiche umide. Pertanto una corretta spaziatura—sia che piantiate più di un pieris, o altri arbusti nelle vicinanze-è fondamentale per una buona circolazione dell’aria e per la salute delle piante. Lasciare circa sei a sette piedi tra gli arbusti, e tenere a mente la loro dimensione matura.

Fertilizzante

Aggiungere un fertilizzante per azalee, camelie e rododendri solo a fine inverno e inizio estate e seguire le istruzioni del pacchetto per l’importo.

Varietà di Pieris giapponesi

Ci sono numerose cultivar di pieris giapponesi che variano in robustezza, dimensioni, colore dei fiori e tempo di fioritura.

Le cultivar nane e compatte sono adatte per essere coltivate in contenitori.

‘Mountain Fire’ è una delle cultivar più popolari grazie allo spettacolo che new foliage mette su: è vibrante rosso-arancio. La cultivar ha un portamento di crescita compatto; ottiene circa quattro piedi di altezza e tre piedi di larghezza nell’arco di dieci anni.

Pieris japonica var. yakushimensis ‘Cavatine’ è un nano, cultivar compatta che cresce solo circa due o tre piedi di altezza e larghezza. Ha un’abbondanza di bianco crema, fiori a forma di campana e fiorisce in aprile o maggio, quindi più tardi rispetto alla specie.

‘Valley Rose’ è una cultivar compatta e arrotondata con fiori rosa chiaro da fine inverno a inizio primavera. Cresce da tre a cinque piedi di altezza e larghezza ed è resistente nelle zone da 6 a 8.

‘Dorothy Wyckoff’ è un altro compatto, arrotondato, vigorosamente crescente cultivar circa cinque piedi di altezza e di larghezza a maturità, con boccioli di fiori rosso intenso e fiori rosa pallido. È particolarmente raccomandato per la coltivazione di contenitori.

Parassiti / malattie comuni

In termini di fauna selvatica, il pieris giapponese ottiene valutazioni elevate per la resistenza ai cervi.

L’arbusto può essere influenzato dalla macchia fogliare e dal marciume radicale della phytophthora, entrambe malattie causate da funghi. Marciume radicale si verifica soprattutto nel terreno con scarso drenaggio.

I parassiti comuni sono nematodi, acari e insetti del merletto, il cui succhiare le foglie (punteggiatura delle foglie) li rende gialli e antiestetici, specialmente se la pianta manca di acqua.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *