Nel 1960, 165 bambini neri hanno fatto un test per l’ammissione alla scuola elementare William Frantz tutta bianca, Lucille Bridges ha detto, e Ruby era tra solo cinque che l’hanno superato. La signora Bridges e suo marito si sono incontrati con il sovrintendente del distretto scolastico prima che Ruby iniziasse le lezioni. La sovrintendente ha spiegato che, come persone religiose, dovrebbero pregare, perché le cose stavano per peggiorare, ha ricordato.

Quando lei e Ruby arrivarono per il primo giorno di scuola di Ruby, disse, incontrarono molti manifestanti e marescialli federali. Alcuni dei manifestanti hanno urlato ” Due, quattro, sei, otto, non vogliamo integrarci!”e scagliò uova e pomodori contro la signora Bridges e sua figlia, disse. Ma i marescialli impedirono loro di essere colpiti.

Ruby Bridges ha detto che non riusciva a ricordare sua madre e suo padre dicendole qualcosa di diverso da quello che sarebbe andata in una nuova scuola. “Non hanno cercato di spiegarmi in cosa stavo per avventurarmi”, ha detto nell’intervista. “Ma penso solo che sia perché sarebbe difficile per qualsiasi genitore preparare i propri figli a entrare in un ambiente del genere, quindi non ci hanno provato.”

Lucille Bridges ha detto nell’intervista del 2016 che due agenti di polizia della città avevano bloccato il loro percorso mentre cercava di scortare sua figlia attraverso le porte della scuola, insistendo sul fatto che non potevano entrare. Si ricordò di due dei marescialli che rispondevano: “Il presidente degli Stati Uniti ha detto che possiamo.”

I marescialli che portarono Ruby da e per la scuola erano pesantemente armati e tenevano una mitragliatrice nella loro auto. ” E questo è il modo in cui l’abbiamo vissuto per un anno intero”, ha detto Lucille Bridges.

La N. A. A. C.p. sostenne Lucille e Abon Bridges per diversi anni perché avevano perso il lavoro quando l’integrazione della scuola fece notizia. Amici nel loro quartiere tutto nero si sono alternati a guardia della loro casa.

Lucille Bridges, che amava il giardinaggio, si trasferì da New Orleans a Houston a causa dell’uragano Katrina, ha detto sua figlia. Rimase a Houston per avere un migliore accesso a una migliore assistenza sanitaria e tornò a New Orleans circa cinque anni fa.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *