Leggi senza fumo nelle aree esterne, come parchi, strutture ricreative, spiagge e cortili, hanno proliferato in tutti gli Stati Uniti.Molti non fumatori-soprattutto i bambini – che sono esposti al fumo di tabacco all’aperto soffrono di sintomi immediati tra cui difficoltà respiratorie, irritazione agli occhi, mal di testa, nausea e Diversi studi recenti hanno valutato i rischi tossici per la salute derivanti dall’esposizione al fumo passivo all’aperto.

Le leggi senza fumo all’aperto sono in genere emanate dai consigli comunali, dai consigli di contea dei commissari e dai consigli sanitari locali, che esercitano la loro autorità comune per regolare il fumo sulla proprietà pubblica. Spesso queste leggi sono estensioni o modifiche alle politiche interne senza fumo. Alcune di queste politiche si basano sulla legge di fastidio, e sostenitori in stati come la California e la Carolina del Sud stanno collaborando con gruppi ambientalisti per aiutarli a passare. Anche, un numero crescente di amministratori ospedalieri e scolastici, e altri datori di lavoro stanno adottando politiche campus senza fumo, che si estendono a tutti i motivi esterni, come parcheggi, e la proprietà, se di proprietà, affittato o affittato. Molte di queste politiche senza fumo in tutto il campus includono veicoli commerciali.

Questioni legali

Una questione spinosa in molte ordinanze smoke-free, e oggetto di diverse sfide legali, è stata la definizione di spazi “indoor” vs. “outdoor”. Anche se sulla faccia di esso, la distinzione tra “interno” ed “esterno” potrebbe sembrare ovvio, molte giurisdizioni hanno interpretato spazi interni in modo diverso, con conseguente definizioni che vanno da recintato, completamente recintato, strutturalmente recintato, parzialmente o sostanzialmente chiuso, a zone in cui vi è un tetto e oltre la metà del perimetro è coperto da pareti o altri ostacoli alla circolazione dell’aria esterna, a zone in cui vi è un tetto e quaranta (40) per cento o più del suo perimetro è chiuso da pareti o altri rivestimenti di qualsiasi materiale, sia esso permanente o temporaneo. La confusione sul significato di tali termini ha portato ad alcune affermazioni secondo cui le leggi sono incostituzionalmente vaghe. Queste controversie evidenziano semplicemente l’importanza di definizioni chiare in qualsiasi legge o politica senza fumo.

Un altro argomento spesso sollevato è che il fumo all’aperto crea un fastidio pubblico, sia a causa del pericolo per la salute del fumo passivo e della pervasività tossica dei mozziconi di sigaretta, che costituiscono la forma più comune di rifiuti di plastica sulle spiagge, sia negli Stati Uniti che in tutto il mondo. Non solo i filtri e i resti di tabacco nei mozziconi di sigaretta sono pericolosi per i bambini e la fauna selvatica, ma mozziconi fumanti e fiammiferi gettati a terra causano centinaia di incendi ogni anno. Alcune leggi senza fumo all’aperto negli ultimi anni si basano sulla legge di fastidio, e sostenitori in stati come la California e la Carolina del Sud stanno collaborando con gruppi ambientalisti per aiutarli a passare.

Seleziona legislazione

  • Lista di controllo delle aree esterne senza fumo, comprese le ordinanze modello e le politiche volontarie che regolano il fumo in una varietà di luoghi all’aperto (Soluzioni ChangeLab).
  • Ordinanza di Portland, Maine che vieta di fumare entro 20 piedi dalle spiagge, dai parchi giochi e dalle strutture sportive di proprietà o mantenute della città, ad eccezione di aree specificamente designate.

Seleziona Contenzioso

Poche leggi all’aperto senza fumo sono state legalmente contestate.

  • New Jersey Hospitality Industry Coalition for Fairness v. State of New Jersey, Civil Action No. 06-CV-1025 (D. N. J. 2006) (sostenere il New Jersey Smoke-free Air Act, che è stato contestato per motivi costituzionali, compresa la vaghezza. I querelanti hanno sostenuto che la mancanza di una definizione di “luoghi strutturalmente chiusi” potrebbe portare a incongruenze, come l’atto che copre un patio esterno recintato ma non un patio esterno non recintato. La corte ha ritenuto che la lingua fosse sufficientemente specifica e comprensibile.)
  • Melinda Birke v. Oakwood Worldwide, 169 Cal. App. 4th 1546 (2009) (sentenza che una bambina di sette anni ha in piedi nella sua causa di disturbo pubblico contro il suo complesso di appartamenti per fumo passivo nelle aree comuni all’aperto)

Select Research

  • R. Boffi et al., Una giornata al Congresso della European Respiratory Society: il fumo passivo influenza sia la qualità dell’aria esterna che interna, 27 Eur. Respiratorio J. 862 (2006). Studio che mostra come il fumo passivo aumenta l’inquinamento da particolato nelle aree interne ed esterne.
  • James L. Repace, Outdoor Air Pollution from Secondhand Smoke (2005) Fact sheet che riassume i risultati degli studi scientifici sul fumo di tabacco usato all’aperto.

Risorse chiave

  • Ricreazione giovanile senza tabacco: Elenco dei parchi senza tabacco del Minnesota, zoo, aree fieristiche e altre aree ricreative.
  • Progetto Aria pulita della California. Sito web di materiale sulle politiche di fumare al di fuori, comprese le informazioni sui ristoranti all’aperto, spiagge, ingressi, e parchi.
  • Mappe delle aree esterne senza fumo. Americani per i diritti dei non fumatori. Mappe degli Stati Uniti di aree esterne senza fumo, tra cui spiagge, aree da pranzo all’aperto, parchi, zoo, stadi sportivi e arene. Il sito web di ANR include una sezione di risorse da pranzo all’aperto.
  • Parchi senza tabacco: per una comunità sana. Risorse di attuazione delle politiche, tra cui le politiche di esempio e il linguaggio ordinanza utilizzato in Minnesota che copre i parchi senza fumo e aree ricreative, aree fieristiche, rodei ed eventi all’aperto.
  • Senza fumo Ospedale Campus Toolkit. Università dell’Arkansas. Compilazione di materiale di risorse su campus ospedalieri senza fumo e senza tabacco negli Stati Uniti
  • Risorse esterne senza fumo. Campagna per il sito web Bambini senza tabacco. Include una guida alle risorse per le politiche per fumatori e non fumatori nei principali Stati Uniti Stadi sportivi professionali e intercollegiate, arena e piste da corsa, e molte risorse per i campus universitari e universitari senza fumo.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *