shootlikeapro_configure modalità manuale
Fonte dell’Immagine:

l’Utilizzo di una fotocamera DSLR per la prima volta può essere abbastanza schiacciante, e se avete mai avuto alcun addestramento formale nel campo della fotografia, la fotocamera può sembrare la cosa più complicata che mai. La maggior parte dei principianti inizia con la modalità Automatica per praticare le proprie abilità di composizione. Ma come tutti sanno, se vuoi scattare foto incredibili come un fotografo professionista, devi iniziare a utilizzare la modalità manuale.

Prima di entrare in questo, ricorda che non esiste una formula magica quando si tratta di impostazioni manuali. Dovrai modificarli mentre vai, a seconda di cosa stai girando e delle condizioni di illuminazione con cui stai lavorando.

Come configurare le impostazioni della fotocamera DSLR in modalità manuale:

  1. Impostare la manopola sulla fotocamera in modalità manuale (M).
  2. Scegli il tuo formato immagine preferito (JPEG, RAW, ecc.).
  3. Puntare la fotocamera al soggetto desiderato per valutare le condizioni di illuminazione.
  4. Regolare il bilanciamento del bianco al colore desiderato nel menu della fotocamera.
  5. Configura le impostazioni di scatto manuali di base: Apertura, Velocità dell’otturatore e ISO.
  6. Scatta una foto, regola le impostazioni per ottenere l’illuminazione desiderata e ripeti.

Ora discutiamo ulteriormente questi passaggi. Quando si passa alla modalità manuale, è sufficiente ruotare la manopola della modalità sulla parte superiore della DSLR e assicurarsi che l’indicatore sia allineato con l’icona “M”.

shootlikeapro_configure manual mode2
Image Source:

Quindi, scegli il formato immagine in cui desideri salvare le tue immagini. Se non hai intenzione di post-elaborare le tue immagini, JPEG sarà sufficiente. Tuttavia, il formato RAW è solitamente preferito dai fotografi poiché le immagini manterranno il massimo dettaglio e più informazioni sul colore.

Esistono altri tipi di formati di immagine, ma JPEG e RAW sono i più comunemente usati. Qualunque formato si utilizza dipenderà da ciò che si sta riprendendo, quanti dettagli e le informazioni di immagine si richiede, e lo spazio di archiviazione della scheda di memoria disponibile.

Sei quasi pronto a sparare! Il prossimo passo è regolare il bilanciamento del bianco. Ciò consente di controllare il colore delle immagini nell’illuminazione presente. Con la corretta impostazione del bilanciamento del bianco, tutto ciò che è bianco in un’immagine apparirà veramente bianco, mentre altri colori all’interno dell’immagine appariranno anche accurati (rispetto all’illuminazione in cui è stata scattata l’immagine). Ogni fotocamera ha una serie di impostazioni di bilanciamento del bianco preimpostate, ma vale anche la pena imparare a regolarlo secondo le proprie impostazioni personalizzate.

Ora, alla parte più difficile! Dal momento che ora sei in modalità manuale, dovrai iniziare a regolare manualmente le tre impostazioni della fotocamera più importanti—l’apertura, la velocità dell’otturatore e l’ISO—per assicurarti di ottenere l’esposizione desiderata.

Apertura

Si riferisce alla dimensione dello spazio o dell’apertura dell’obiettivo della fotocamera attraverso cui entra la luce. La regolazione dell’apertura determina quanto piccola o quanto grande sarà questa apertura, il che influenzerà l’esposizione del tuo scatto. L’apertura è misurata da valori numerici chiamati valori f-stop: minore è il numero, maggiore è l’apertura—e viceversa.

shootlikeapro_configure manuale mode3
Fonte Immagine:
la Velocità dell’Otturatore

la Tua fotocamera, la velocità dell’otturatore si riferisce alla quantità di tempo che l’otturatore è aperto e il sensore della fotocamera è esposta alla luce. Tempi di posa veloci sono normalmente utilizzati per congelare l’azione, mentre tempi di posa lenti sono utilizzati per creare motion blur con soggetti in movimento. Quest’ultimo è ottimo anche per la fotografia notturna o situazioni di scarsa illuminazione.

ISO

L’ISO si riferisce alla sensibilità del sensore alla luce che entra nell’obiettivo della fotocamera. Un’impostazione ISO più elevata significa che il sensore è più sensibile alla luce, consentendo di catturare immagini ben esposte in condizioni di scarsa illuminazione senza dover utilizzare un flash. Al contrario, un’impostazione ISO inferiore significa che il sensore è meno sensibile alla luce, il che va perfettamente bene se c’è un’illuminazione adeguata. I fotografi professionisti consigliano di attenersi a un’impostazione ISO inferiore (o all’impostazione” ISO base ” della fotocamera) quando si scattano in condizioni di illuminazione ben illuminate o corrette, poiché impostazioni ISO più elevate tendono ad aggiungere grana o rumore alle immagini.

Insieme, queste tre impostazioni determinano il livello di esposizione di una foto. Tutti possono essere regolati sul menu dello schermo LCD o utilizzando manopole di scelta rapida o quadranti sul corpo della fotocamera. I passaggi esatti per la regolazione di ciascuna di queste impostazioni possono variare a seconda del modello di fotocamera, quindi è sempre meglio leggere il manuale per capire come regolare correttamente ogni impostazione.

Adorama

Adorama’s 42West è la destinazione dei contenuti per fotografi, registi, creativi audio e tutte le cose elettroniche. Scopri le nostre caratteristiche editoriali up-to-date su tutte le ultime attrezzature, how-to di e interviste con gli addetti ai lavori più rilevanti del settore di oggi.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *