Condividi questo post:

i telefoni cellulari sono senza dubbio diventare parte integrante della società moderna, e sempre più comune tra K-12 bambini e adolescenti. Secondo un recente studio condotto da Pearson Education, l ‘ 82% degli studenti delle scuole superiori utilizza regolarmente dispositivi mobili. Naturalmente, con la crescente popolarità del telefono cellulare tra gli studenti arriva il dibattito fortemente contestato se o non dovrebbero essere ammessi nelle aule. Mentre c’è un caso valido per essere sostenuto da genitori ed educatori che i telefoni cellulari sono dirompenti per l’ambiente di apprendimento e può portare a comportamenti negativi come barare su esami, i telefoni cellulari possono certamente arricchire e diventare un utile strumento educativo per integrare l’istruzione di insegnamento. Di seguito è riportata una panoramica dei migliori usi per i telefoni cellulari in classe. (Pearson Education study)

Garantire il corretto uso dei telefoni cellulari in classe

Garantire il corretto uso dei telefoni cellulari in classe inizia con gli insegnanti che impostano le aspettative per gli studenti fin dall’inizio. Secondo un articolo di Edutopia, “Smartphone: dal giocattolo allo strumento”, gli insegnanti dovrebbero sviluppare, con l’aiuto degli studenti, un accordo o un contratto per quanto riguarda l’impegno e l’uso del telefono cellulare in classe. Questo accordo dovrebbe delineare chiaramente le conseguenze per l’uso improprio dei telefoni cellulari in classe e per la rottura dell’accordo.

In un articolo pubblicato dalla National Education Association, “Usare gli smartphone in classe”, l’insegnante Ken Halla discute come cambiare la dinamica dell’istruzione in classe può aiutare a garantire che l’uso del telefono cellulare rimanga focalizzato sul mondo accademico. Halla fa il caso di allontanarsi dalla tradizionale lezione di fronte all’approccio dell’aula all’insegnamento per non avere alcun fronte dell’aula. Vagando per l’aula e impegnandosi costantemente con gli studenti piuttosto che parlare solo all’aula nel suo complesso dalla parte anteriore della stanza, Halla afferma che è molto più facile monitorare gli studenti e assicurarsi che rimangano in attività. Halla sostiene, ” È più difficile fare i comportamenti negativi quando i telefoni sono fuori e l’insegnante è in giro.”

I telefoni cellulari come strumento di partecipazione

I telefoni cellulari possono essere un potente strumento di partecipazione in classe. Ad esempio, la piattaforma web Poll Everywhere consente agli insegnanti di creare domande di sondaggio. Gli studenti rispondono inviando la loro risposta a un numero, e quindi i risultati in tempo reale possono essere immediatamente esaminati dalla classe. In questo modo, un insegnante può determinare rapidamente la comprensione generale di un argomento e regolare il loro piano di lezione di conseguenza.

Un altro modo in cui i telefoni cellulari possono aumentare la partecipazione in classe è invitare gli studenti a utilizzare messaggi di testo o Twitter per porre domande all’insegnante durante la lezione. Gli insegnanti che consentono questa modalità di partecipazione possono incoraggiare gli studenti più timidi o timidi a porre le domande, nonché a garantire che le buone domande non vadano perse o dimenticate.

I telefoni cellulari come risorsa in classe

I telefoni cellulari possono servire come strumento di riferimento rapido in classe. Quando si tratta di doppio controllo ortografico, definizioni di parole, o anche per cercare scelte di parole alternative, applicazioni come l’applicazione Dizionario Merriam-Webster e Thesaurus App del Webster sono risorse veloci e facili da usare. Per gli studenti che studiano lingue straniere, ci sono molte utili applicazioni dizionario straniero disponibili gratuitamente, così come applicazioni come il coniugare verbi spagnoli app che può aiutare gli studenti se non sono sicuri del modo giusto per coniugare un certo verbo.

Inoltre, essere in grado di cercare articoli di notizie online tramite telefono cellulare è un buon modo per gli studenti di essere in grado di consultare e contribuire alla discussione in aula significativa. News-O-Matic è un’app che copre le notizie rilevanti del giorno attraverso immagini, mappe, video e giochi, e tutti gli articoli sono scritti da scrittori per bambini.

I telefoni cellulari come strumento organizzativo

Infine, i telefoni cellulari possono aiutare gli studenti a rimanere organizzati e in cima a compiti, compiti, progetti e scadenze. Ad esempio, myHomework App è un’app multipiattaforma a cui gli studenti possono accedere su qualsiasi dispositivo che offre un’alternativa comoda e intuitiva al tradizionale paper planner. Gli studenti riceveranno promemoria di notifica delle prossime scadenze e potranno facilmente inserire nuovi incarichi e progetti man mano che si presentano.

In termini di tenere le note organizzate, Evernote è una comoda applicazione che gli studenti possono utilizzare per trascrivere e accedere alle loro note su tutti i dispositivi. Gli studenti possono facilmente digitare le loro note quando studiano a casa, e poi accedervi in classe sul proprio telefono cellulare utilizzando l’applicazione. Se un insegnante utilizza l’app Evernote, può scattare foto delle proprie note in testa o sulla lavagna e condividerle facilmente con gli studenti che utilizzano anche l’app. Questo strumento può anche tornare utile per gli studenti che, per qualsiasi motivo personale, deve perdere un lungo periodo di classe-gli insegnanti possono tenerli aggiornati sulle note di classe!

Conclusione

Ovunque ti trovi sul telefono cellulare in aula, dibattito, non si può negare che ogni anno i dispositivi mobili stanno diventando sempre più integrata in ogni aspetto della nostra vita quotidiana e che gli insegnanti continueranno a farli integrare, in una forma minore o nell’altro, nella loro piani di lezione e stili di insegnamento. Speriamo che questo articolo abbia contribuito a far luce su alcuni potenziali benefici positivi di questo rapido cambiamento tecnologico (e culturale), che contrasta nettamente l’esperienza che molti di noi avevano quando eravamo a scuola.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *