L’analisi tecnica non può complicarsi molto rapidamente, quindi abbiamo messo insieme alcuni dei migliori indicatori per il day trading e come puoi usarli.

Che cos’è l’analisi tecnica?

Per capire quali sono gli indicatori tecnici, dovresti prima sapere cos’è l’analisi tecnica e chi sono le persone che la praticano.

L’analisi finanziaria tradizionale è legata allo studio di base dell’economia: offerta e domanda.

Gli analisti fondamentali esaminano vari dati e report per determinare quali fattori contribuiranno al prezzo futuro di uno strumento.

Gli analisti tecnici non si preoccupano di tutti i fattori: si preoccupano delle mosse del mercato. Price action è il re come analista tecnico.

Ipotesi di mercato efficiente

In linea di massima, l’EMH dice ai trader e agli investitori che tutti i dati noti e sconosciuti sono valutati nel prezzo di un titolo, indice, valuta, ecc., e perciò il prezzo corrente è sempre il migliore affare.

Gli aderenti all’EMH credono che non siamo in grado di determinare l’azione futura dei prezzi in base al comportamento dei prezzi passati, il che è ridicolo.

Tutta la scienza comportamentale e lo studio dell’attività umana predice il comportamento futuro basato sul comportamento passato. Analizzare il comportamento e le tendenze del passato è qualcosa che gli scienziati fanno in più campi su base giornaliera.

Quindi, l’idea che non possiamo prevedere l’azione futura dei prezzi di un titolo in base alla sua azione storica dei prezzi è semplicemente sciocca.

Gli analisti tecnici si occupano solo del grafico e del prezzo – nient’altro conta. Per studiare il prezzo e il suo comportamento, gli analisti tecnici utilizzano indicatori tecnici.

E ci sono una tonnellata di indicatori tecnici là fuori.

Alcuni degli strumenti di analisi tecnica disponibili boggle la mente e sembrano magia; altri sono solo strano.

Esempio di indicatore tecnico

Sai che c’è un indicatore tecnico creato perché la Chiesa episcopale ha chiesto a un parrocchiano di trovare buone opportunità di investimento? Storia vera.

Inoltre, erano i primi anni 1960. L’indicatore è chiamato Curva di Coppock.

L’uomo che lo ha creato (Edwin Coppock, un economista) ha pensato quando le persone hanno sperimentato una grande perdita nel mercato azionario che deve essere simile al lutto e alla perdita di una persona cara.

Ha interrogato i Vescovi episcopali per scoprire quanto tempo ci è voluto per le persone per superare la perdita.

Il risultato? Da undici a quattordici mesi.

Ha preso quei dati, applicato una media mobile ponderata (WMA) del tasso di variazione dei periodi di undici e quattordici mesi, e voilà, abbiamo un indicatore tecnico. E per il mercato azionario, è creepily efficace su un lasso di tempo mensile.

La Curva di Coppock è solo un esempio di indicatore tecnico. Ma quali sono gli indicatori tecnici? Sono rappresentazioni visive di dati inseriti in un grafico azionario. Pensate a un grafico a linee di un grafico a torta utilizzato in un PowerPoint, come si forma la linea o il grafico a torta? Utilizzando i dati di input.

Gli indicatori tecnici sono allo stesso modo e misurano tutti i tipi di dati diversi per dare al trader/analista la possibilità di prevedere l’azione futura dei prezzi.

Alcuni indicatori tecnici che usiamo su intervalli di tempo veloci, alcuni che usiamo su intervalli di tempo lenti, alcuni possiamo usare su qualsiasi intervallo di tempo e alcuni richiedono tempo zero.

Per i commercianti di giorno – in particolare, quelli di voi che commerciano su tempi folli-veloci sotto un’ora, avete bisogno di una speciale cassetta degli attrezzi di indicatori per aiutarvi a interpretare rapidamente il comportamento dei prezzi e di capitalizzare i cambiamenti che accadono.

Perché i commercianti di giorno utilizzano indicatori tecnici?

I commercianti di giorno utilizzano indicatori tecnici per necessità. Non c’è assolutamente alcun modo per fare soldi su tempi veloci con solo dati fondamentali. Come commercianti, dobbiamo utilizzare strumenti che visualizzano l’azione dei prezzi e i dati di mercato per aiutarci a formare analisi che determineranno proficuamente.

Quindi, in che modo gli indicatori ti aiutano a diventare redditizio? Quali scegli? Ci sono circa quattromila indicatori tecnici là fuori.

Per i mercati che hanno volumi fissi come il mercato azionario, pochi indicatori sono utili o potenti quanto il volume.

Ma altri complimentarmi volume-stiamo andando a guardare alcuni di questi indicatori più avanti in questo articolo.

I migliori indicatori per il Day Trading

Di seguito sono riportati tre indicatori importanti per il day trading, ma tieni presente che ci sono un sacco di indicatori là fuori. Alcuni che si potrebbe trovare per essere molto utile nel vostro giorno di trading.

Quindi assicuratevi di testare nuovi indicatori e vedere come si comportano, ma farlo in un simulatore! Non ha senso rischiare soldi veri se non sai come usare l’indicatore o se risulta che non è molto affidabile.

Indicatore #1: Volume

Il volume è verità. Il volume è onestà. Il volume ci dice cosa sta succedendo. Di tutti gli indicatori tecnici esistenti, il volume è forse il più utilizzato e più familiare anche ai nuovi trader e investitori.

Il volume ha anche il suo sottotipo di studio nell’analisi tecnica noto come, preparatevi per questo: Analisi del volume. L’immagine qui sotto mostra un esempio di cosa cercare con il volume.

La massima: “Volume precede prezzo” è popolare per una buona ragione. Per il mercato azionario, quando il prezzo scende o trend inferiore e il volume comincia ad aumentare, questo è spesso un segnale che un rimbalzo è in arrivo.

Indicatore #2: Volume Prezzo medio ponderato

Ecco l’indicatore pane e burro per molti commercianti di giorno: Il VWAP. Il VWAP (volume weighted average price) è un potente indicatore e uno dei pochi indicatori che è quasi interamente destinato al day trading.

Mentre sembra una media mobile normale (ed è una media mobile), è una bestia completamente diversa rispetto a una media mobile normale.

Come molte strategie di trading media mobile, le strategie più comuni con il VWAP coinvolgono prezzo attraversando la linea VWAP. Gli acquirenti aggressivi spesso prendono il breakout iniziale sopra il VWAP.

Gli acquirenti conservatori attenderanno un nuovo test del VWAP come supporto o un falso ritorno inferiore.

Indicatore # 3: Senkou Span B

Se non hai idea di cosa sia Senkou Span B, va bene. Il Senkou Span B fa parte del sistema commerciale Kinimoku Kinko Hyo. Stranamente, l’intero sistema di trading è ora un indicatore comune e predefinito in molti pacchetti software di creazione di grafici.

Senkou Span B è una media mobile, ma non nello stesso modo di una media mobile semplice o di una media mobile esponenziale.

L’analisi tecnica giapponese si concentra sul concetto di equilibrio. Senkou Span B è un perfetto esempio di questo concetto. Senkou Span B viene calcolato aggiungendo il più alto e il più basso degli ultimi 52 periodi e quindi dividendolo per 2.

Prendiamo quindi quel valore e lo tracciamo avanti di 26 periodi. Il sistema Kinimoku Kinko Hyo è uno dei pochi sistemi che tentano di creare un indicatore principale di dati in ritardo.

L’unico componente del sistema Senimoku che includo da utilizzare in concerto con gli indicatori vwap e Volume è il Senkou Span B. La ragione di ciò è semplice: nel sistema Senimoku, Senkou Span B è il singolo livello più impegnativo da rompere.

Suggerimento pro: se si individua il Senkou Span B creando livelli piatti, prendere nota. I livelli piatti di Senkou Span B esacerbano la forza del suo supporto/resistenza. Non sorprenderti se trovi che il prezzo viene rifiutato contro i livelli piatti del Senkou Span B-ma non sorprenderti quando il prezzo si muove violentemente e rapidamente attraverso quelle zone.

Mettere tutto insieme

È giunto il momento di mettere insieme gli indicatori Volume, VWAP e Senkou Span B per creare una strategia di trading.

Il Senkou Span B filtra la direzione commerciale.

  • Se il prezzo è sopra Senkou Span B, prendiamo solo lunghi commerci.
  • Se il prezzo è inferiore Senkou Span B, prendiamo solo brevi mestieri.

L’indicatore del volume filtra per le scorte in gioco, quindi sappiamo che molti trader stanno guardando.

  • Il volume non deve essere inferiore al 50% della media del volume degli ultimi 20 periodi.

L’indicatore VWAP è il nostro trigger.

  • Andiamo a lungo quando il prezzo si chiude sopra il VWAP.
  • Andiamo a breve quando il prezzo è inferiore al VWAP.

Ci sono alcune condizioni di opzioni che è possibile applicare. La prima opzione richiede che il VWAP sia al di sopra di Senkou Span B per le operazioni lunghe e al di sotto di Senkou Span B per le operazioni brevi.

Un’altra opzione sarebbe no trades dovrebbe essere inserito se il prezzo è scambiato ad un estremo dal VWAP.

Diamo un’occhiata ad alcune azioni di prezzo passate e facciamo una procedura dettagliata. L’esempio seguente è tutto fatto utilizzando dati di prezzo recenti e non rappresenta il trading effettivo che si verificherebbe durante un commercio dal vivo.

Mentre l’esempio mostra le condizioni ideali per le strategie di cui discutiamo, il trading dal vivo è sempre un gioco di palla diverso.

Il grafico sopra è il grafico di 5 minuti di Microsoft. La media rossa è Senkou Span B, e la media bianca è la sessione VWAP.

Fase uno: identificare dove il prezzo è in relazione a Senkou Span B per filtrare la direzione commerciale.
Per la sessione di negoziazione del 22 gennaio 2020, MSFT ha aperto il giorno di negoziazione sotto Senkou Span B. Ciò significa che prendiamo solo scambi brevi. Prossimo passo.Fase due: identificare se il volume è appropriato.

Il volume corrente non deve essere inferiore al 50% della media dei due periodi. Il motivo per cui filtriamo per il volume appropriato è dovuto al rischio di una maggiore volatilità e smette di essere colpito.

Vogliamo anche assicurarci che ci sia abbastanza partecipazione al mercato. Guardando l’apertura del mercato del 22 gennaio, il volume è più che appropriato. Prossimo passo.

Fase tre: Le voci si verificano all’incrocio del VWAP.

Lo stile di trading e la tolleranza al rischio sono fattori significativi di qualsiasi sistema di trading. Per sua stessa natura, il grafico di 5 minuti è un lasso di tempo intrinsecamente volatile e rischioso. Siete inclini a vedere frequenti whipsaws e falsi.

Per questo motivo, quando faccio trading su tempi più rapidi, mi piace adottare l’approccio di ingresso conservativo. Fase uno e Fase due entrambi danno l’ok per prendere un breve commercio.

La voce conservativa è quando il prezzo si chiude al di sotto del VWAP la seconda volta. La prima candela si chiude sotto il VWAP, ma non sto entrando alla pausa iniziale. La candela successiva si sposta più in alto e si chiude sopra il VWAP. La terza candela è la voce.

Per quanto tempo manteniamo il commercio? Gli obiettivi di profitto sono un obiettivo molto personale e individualizzato, ma il posizionamento della fermata è facile. Per quasi ogni commercio con questa strategia, Senkou Span B è la fermata. Perché abbiamo preso il lato corto del grafico di Microsoft, la fermata sarebbe un paio di zecche sopra Senkou Span B.

Per coloro che sono commercianti in controtendenza, ci sono ampie opportunità per il commercio. La strategia in controtendenza riguarda principalmente il VWAP. Utilizzando lo stesso grafico sopra, osserva quanto il prezzo si è allontanato dal VWAP prima di ripercorrere parte o tutto lo spazio tra il prezzo e il VWAP.

Se si misurano alcune delle mosse massime dal VWAP e medie quelle mosse, possiamo avere un’idea dei limiti che il prezzo si muoverà. Per il trader in controtendenza, il trading estremo si allontana dal VWAP dovrebbe anche avere alti livelli di volume di trading a quegli estremi.

Attenzione deve essere mantenuta però – trading contro la tendenza è molto, molto rischioso.

Lungo e breve commercio checklist cheat sheet

Avvolgendo i migliori indicatori per Day Trading

Uno degli ostacoli più significativi nel trading non è solo trovare gli indicatori che stanno per essere il più utile per voi, ma fare in modo di non utilizzare troppi. Un numero elevato di nuovi trader finisce per aggiungere troppi indicatori sui loro grafici. 2 o 3 dovrebbe essere tutto quello che hai.

Credo che Volume, VWAP e Senkou Span B forniscano un’eccellente combinazione di indicatori per aiutare il tuo trading.

Utilizzando il Senkou Span B per filtrare il nostro bias direzionale fornisce automaticamente uno strumento potente e preciso. L’indicatore del volume aumenta ulteriormente il potenziale di redditività di un’operazione assicurandosi che il volume sia appropriato.

Infine, il VWAP crea lo strumento di ingresso giorno di trading di cui abbiamo bisogno per il nostro trading a breve termine.

Con qualsiasi sistema di trading, c’è sempre un rischio. Questo è particolarmente vero in tempi rapidi.

Prima di scambiare qualsiasi sistema live, è necessario assicurarsi di avere un piano di gestione del rischio e di aver praticato prima il trading di carta.

Come sempre, commercio intelligente, commercio sicuro e il commercio con fiducia.

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *